Di blog indipendenti, biblioteche, prestito digitale e SlowReading

Intro. 65mila nuovi titoli all'anno: regole di sopravvivenza per lettori forti Diciamolo apertamente, l'ossessione del lettore forte è sempre e soltanto una: recuperare la materia prima. Il lettore forte ci pensa da mattina a sera e pure durante la notte perché, lo capìte bene, di fronte al panorama editoriale italiano fatto di 4608 case editrici (sì, quattromilaseicentootto) e … Leggi tutto Di blog indipendenti, biblioteche, prestito digitale e SlowReading

“Miami”, di Joan Didion (trad. Teresa Martini)

"(Miami non è) esattamente una città americana nell'accezione comunemente data a questo termine fino a poco tempo fa, ma piuttosto una capitale tropicale: ricca di pettegolezzi e povera di memoria, smisuratamente edificata sulla chimera del denaro in fuga e ammiccante non tanto a New York, Boston, Los Angeles o Atlanta, ma Caracas e Città del … Leggi tutto “Miami”, di Joan Didion (trad. Teresa Martini)

“Qualcosa, là fuori”, di Bruno Arpaia

"Nessuno ricordava più con esattezza quando era cominciato tutto. Forse perché non c'era stato un vero e proprio inizio, forse perché si era trattato di una lenta e implacabile alleanza di eventi impercettibili, di alterazioni minime che, almeno in apparenza, cambiavano poco o nulla, finché, quasi di colpo, ci si era ritrovati in quel disastro. … Leggi tutto “Qualcosa, là fuori”, di Bruno Arpaia

“La lingua geniale”, di Andrea Marcolongo

"La nostra presunta eredità culturale ci è stata dunque generosamente consegnata da un popolo antico che non capiamo, in una lingua antica che non capiamo. Formidabile. E' terribile la condizione di chi non capisce, ma gli è stato detto che deve amare: inizia subito ad odiare" (XI) Ma cos'altro potevate aspettarvi da me, in effetti? … Leggi tutto “La lingua geniale”, di Andrea Marcolongo

“Il grande marinaio”, di Catherine Poulain (trad. Margherita Botto)

"Forse ce ne andremo per sempre così, fino alla fine di tutti i tempi, sull'oceano rosseggiante e verso il cielo aperto, una corsa folle e magnifica nel nulla, nel tutto, cuore caldo, piedi gelidi, scortati da un nugolo di gabbiani urlanti, un grande marinaio sul ponte, con la faccia distesa, quasi dolce. Da qualche parte … Leggi tutto “Il grande marinaio”, di Catherine Poulain (trad. Margherita Botto)

“Rosso Marte”, di Giovanni Caprara

"La sera del 30 Ottobre 1938 accadrà un fatto significativo che fa capire come fosse percepito Marte. Dallo studio radiofonico della Columbia Broadcasting System di New York Orson Welles racconta un'incredibile storia: l'arrivo dei marziani sulla Terra" (pag243) Resistere al richiamo seduttivo di questo "pianeta della porta accanto" (pag7) è quasi impossibile adesso più che mai, … Leggi tutto “Rosso Marte”, di Giovanni Caprara

"Città in Fiamme", di Garth Risk Hallberg

“L'albero di Natale sembrava solo e triste nel suo angolo, senza mobili attorno. Ecco lì tutto quello che serve per rendere sgradevole un abete: la luce solare diretta” (pag.119) Due milioni di dollari di anticipo, la vendita dei diritti cinematografici in anteprima, un battage pubblicitario senza precedenti supportato dalle migliaia di copie spedite in anteprima a giornalisti … Leggi tutto "Città in Fiamme", di Garth Risk Hallberg

“The Southern Reach Trilogy”, di Jeff Vandermeer

Avvertenza: data la lunghezza (lettura stimata 13 minuti) il post è stato originariamente pubblicato su @MediumItaliano: ho scelto poi di copiarlo su ADC per facilitare l'utilizzo di Google Translator così come mi hanno richiesto alcuni followers anglofoni. Cliccare qui per essere reindirizzati alla pagina originale - e ai commenti. In cui si cerca di riflettere, tra le altre cose, … Leggi tutto “The Southern Reach Trilogy”, di Jeff Vandermeer