“Borne”, di Jeff VanDerMeer (trad. di Vincenzo Latronico)

"Avvicinandomi fui investita da un fiotto di odore salmastro e per un attimo sparì la città in rovine tutt'intorno a me, sparì la ricerca incessante di acqua e di cibo, sparirono le bande di razziatori e le creature modificate evase da chissà dove, con chissà quale intenzione. Sparirono i cadaveri mutili e combusti impiccati ai … Leggi tutto “Borne”, di Jeff VanDerMeer (trad. di Vincenzo Latronico)

“Non oso dire la gioia”, di Laura Imai Messina

"Ha vissuto così a lungo nascosta che ora tutto le sembra tempesta. Questo vento che scaraventa, percuote, scuote le spalle, disturba" ("Non oso dire la gioia", Kindle, pos. 4413) "Quando ero sola sbarravo porte e finestre, mentre i sospetti mi si incistavano in testa. Avevo nausea per le oscillazioni degli alberi nelle scariche di vento" ("La … Leggi tutto “Non oso dire la gioia”, di Laura Imai Messina

“Gli autunnali”, di Luca Ricci

1. De “Gli Autunnali” ormai ne hanno parlato in tanti; e parla che ti riparla, leggi che ti rileggi, è arrivata pure la nomination allo Strega. Evviva.  Vanni Santoni su Minima et Moralia lo definisce “un libro molto novecentesco”: “Sembra quasi di tornare alle atmosfere dei nostri grandi romanzieri borghesi – anche il titolo va … Leggi tutto “Gli autunnali”, di Luca Ricci

“Il morso della reclusa”, di Fred Vargas (trad. di Margherita Botto)

"La garbure è un piatto tradizionale dei Pirenei, e probabilmente bisogna esserci cresciuti insieme per apprezzare quella zuppa di cavolo, avanzi dell'orto e, se possibile, stinco di maiale. Alla Garbure vi aggiungevano confit de canarad" (pag.65-66) "Ma che stupido sono! Marie-Hélène mi ha portato una tartre tatin alla cannella! E sono le quattro! Quella donna … Leggi tutto “Il morso della reclusa”, di Fred Vargas (trad. di Margherita Botto)

“Miraggio 1938”, di Kjell Westö (Trad. Laura Cangemi)

"Nella stanza cominciava a fare freddo, così prese un po' di legna, aprì gli sportelli della stufa e riaccese il fuoco. Fuori dalla finestra regnava la nebbia, fitta e stillante umidità. Kaserntoget era deserta, un silenzioso mondo subacqueo: i coni di luce dai contorni indistinti dei lampioni somigliavano a pallide meduse. Si sentiva un cretino." … Leggi tutto “Miraggio 1938”, di Kjell Westö (Trad. Laura Cangemi)

“L’animale notturno”, di Andrea Piva – feat. Daniele Rielli, “Storie dal mondo nuovo”

"Scrittore e sceneggiatore, Andrea Piva a un certo punto della sua vita ha deciso che ne aveva abbastanza del cinema romano e di quel genere di persone per cui un giorno sei una divinità azteca da sfamare a oro e vergini sacrificali per via della tua visionarietà artistica, e il giorno dopo tutto quello che … Leggi tutto “L’animale notturno”, di Andrea Piva – feat. Daniele Rielli, “Storie dal mondo nuovo”

“Miami”, di Joan Didion (trad. Teresa Martini)

"(Miami non è) esattamente una città americana nell'accezione comunemente data a questo termine fino a poco tempo fa, ma piuttosto una capitale tropicale: ricca di pettegolezzi e povera di memoria, smisuratamente edificata sulla chimera del denaro in fuga e ammiccante non tanto a New York, Boston, Los Angeles o Atlanta, ma Caracas e Città del … Leggi tutto “Miami”, di Joan Didion (trad. Teresa Martini)

“Qualcosa, là fuori”, di Bruno Arpaia

"Nessuno ricordava più con esattezza quando era cominciato tutto. Forse perché non c'era stato un vero e proprio inizio, forse perché si era trattato di una lenta e implacabile alleanza di eventi impercettibili, di alterazioni minime che, almeno in apparenza, cambiavano poco o nulla, finché, quasi di colpo, ci si era ritrovati in quel disastro. … Leggi tutto “Qualcosa, là fuori”, di Bruno Arpaia

“Il grande marinaio”, di Catherine Poulain (trad. Margherita Botto)

"Forse ce ne andremo per sempre così, fino alla fine di tutti i tempi, sull'oceano rosseggiante e verso il cielo aperto, una corsa folle e magnifica nel nulla, nel tutto, cuore caldo, piedi gelidi, scortati da un nugolo di gabbiani urlanti, un grande marinaio sul ponte, con la faccia distesa, quasi dolce. Da qualche parte … Leggi tutto “Il grande marinaio”, di Catherine Poulain (trad. Margherita Botto)