“Miraggio 1938”, di Kjell Westö (Trad. Laura Cangemi)

"Nella stanza cominciava a fare freddo, così prese un po' di legna, aprì gli sportelli della stufa e riaccese il fuoco. Fuori dalla finestra regnava la nebbia, fitta e stillante umidità. Kaserntoget era deserta, un silenzioso mondo subacqueo: i coni di luce dai contorni indistinti dei lampioni somigliavano a pallide meduse. Si sentiva un cretino." … Leggi tutto “Miraggio 1938”, di Kjell Westö (Trad. Laura Cangemi)

“L’animale notturno”, di Andrea Piva – feat. Daniele Rielli, “Storie dal mondo nuovo”

"Scrittore e sceneggiatore, Andrea Piva a un certo punto della sua vita ha deciso che ne aveva abbastanza del cinema romano e di quel genere di persone per cui un giorno sei una divinità azteca da sfamare a oro e vergini sacrificali per via della tua visionarietà artistica, e il giorno dopo tutto quello che … Leggi tutto “L’animale notturno”, di Andrea Piva – feat. Daniele Rielli, “Storie dal mondo nuovo”

“Miami”, di Joan Didion (trad. Teresa Martini)

"(Miami non è) esattamente una città americana nell'accezione comunemente data a questo termine fino a poco tempo fa, ma piuttosto una capitale tropicale: ricca di pettegolezzi e povera di memoria, smisuratamente edificata sulla chimera del denaro in fuga e ammiccante non tanto a New York, Boston, Los Angeles o Atlanta, ma Caracas e Città del … Leggi tutto “Miami”, di Joan Didion (trad. Teresa Martini)

“Qualcosa, là fuori”, di Bruno Arpaia

"Nessuno ricordava più con esattezza quando era cominciato tutto. Forse perché non c'era stato un vero e proprio inizio, forse perché si era trattato di una lenta e implacabile alleanza di eventi impercettibili, di alterazioni minime che, almeno in apparenza, cambiavano poco o nulla, finché, quasi di colpo, ci si era ritrovati in quel disastro. … Leggi tutto “Qualcosa, là fuori”, di Bruno Arpaia

“Il grande marinaio”, di Catherine Poulain (trad. Margherita Botto)

"Forse ce ne andremo per sempre così, fino alla fine di tutti i tempi, sull'oceano rosseggiante e verso il cielo aperto, una corsa folle e magnifica nel nulla, nel tutto, cuore caldo, piedi gelidi, scortati da un nugolo di gabbiani urlanti, un grande marinaio sul ponte, con la faccia distesa, quasi dolce. Da qualche parte … Leggi tutto “Il grande marinaio”, di Catherine Poulain (trad. Margherita Botto)

"Questa vita tuttavia mi pesa molto", di Edgardo Franzosini

Il movimento è una delle questioni che più lo ossessionano.  (Non è il solo in famiglia: il fratello Ettore ha una fissazione per la velocità, cioè per la forma più estesa e più esasperata del fattore movimento, mentre il nonno Giovanni Luigi si è lambiccato il cervello, sin quasi a perdere la ragione, attorno al … Leggi tutto "Questa vita tuttavia mi pesa molto", di Edgardo Franzosini