Un ebook non ci salverà, ma forse sì. 2: #Microgrammi

#IlRiccioNellaNebbia è la fiaba preferita di mio marito. Racconta la storia di un piccolo riccio che, all'imbrunire, col suo barattolo di marmellata attraversa il bosco per andare dal suo amico orso a bere il tè. Capita però che una sera finisca per perdersi nella nebbia - e il bosco si popola di creature di tenebra … Leggi tutto Un ebook non ci salverà, ma forse sì. 2: #Microgrammi

Un ebook non ci salverà, ma forse sì. 1: Gli Squali

Di questi tempi accade che chi prima leggeva adesso non ne possiede più l'attitudine, e si capisce. C'è però chi, magari contrariamente al passato, gliela fa - e riesce o a concentrarsi su questioni lunghissime oppure - vuoi per il tempo a disposizione, drasticamente diminuito, vuoi per quella necessità che il lettore sente spesso, di … Leggi tutto Un ebook non ci salverà, ma forse sì. 1: Gli Squali

“Doggerland”, di Élisabeth Filhol (trad. Giovanni Bogliolo)

"- Come te lo immagini il nostro futuro? (...) - Non vedo che cosa possa sbloccare la situazione - Una rivoluzione dei costumi, un cataclisma planetario? - Basterebbe un evento straordinario. Con un reale costo umano e finanziario (...) - Un evento capace di farci rivalutare il rapporto rischi benefici" Difficile dire quanto questo libro … Leggi tutto “Doggerland”, di Élisabeth Filhol (trad. Giovanni Bogliolo)

“Una passeggiata nella Zona”, di Markijan Kamyš (trad. Alessandro Achilli)

"Della Zona sono venuti a sapere dal film Chernobyl Diaries, non credono ai mostri oltre il filo spinato, ma il Chernobyl disaster lo vogliono vedere con i loro occhi" (pag83) "Una passeggiata nella Zona" è un testo dalla radici culturali e storiche profondissime. Non si esaurisce nel racconto di un'esperienza vòlta a nutrire il guilty … Leggi tutto “Una passeggiata nella Zona”, di Markijan Kamyš (trad. Alessandro Achilli)

“L’esperienza del cielo”, di Federico Nati

Non ringrazierò mai abbastanza gli amici di @unimib (presso cui F. Nati ricopre la carica di Assistant Professor) per questa occasione che mi è stata offerta. Qui trovate il video completo di quel qualcosa che formalmente si potrebbe chiamare intervista o presentazione e che secondo me contiene tutto quello che un post, stavolta, non può … Leggi tutto “L’esperienza del cielo”, di Federico Nati

“Gun Love”, di Jennifer Clement (trad. Silvia Castoldi)

"Ogni domenica, dopo la funzione delle dieci, il padre di April May e altri uomini che abitavano in città avevano l'abitudine di scendere al fiume armati di pistole e fucili con un frigo da campeggio pieno di birre. Bevevano e sparavano in acqua a ripetizione, nel caso che dentro ci fossero degli alligatori" (pag69) Jennifer … Leggi tutto “Gun Love”, di Jennifer Clement (trad. Silvia Castoldi)

“Molto mossi gli altri mari”, di Francesco Longo

Continuo a twittare di mare anche se la stagione del mare è finita. TUitto dipinti delle spiagge di Biarritz, tuitto le foto che ogni mattina mi arrivano dal Northumberland e da Whitstable. Tuitto di un pittore che dipinge solo onde. Sono ancorata all'indietro, di nuovo disallineata; dovrei proiettarmi verso settembre, come fanno le altre bookblogger: … Leggi tutto “Molto mossi gli altri mari”, di Francesco Longo

I Cazalet – “Gli anni della leggerezza”, di Elizabeth J. Howard (trad. Manuela Francescon)

Tutto è partito da qui, per dire il potere dei libri. Accadde di domenica, il 18 agosto. Dalle mie parti era una bella giornata di sole, quello proprio alpino con il cielo blu fortissimo, nemmeno una nuvola all'orizzonte e le bandiere mosse da una brezza leggera, in cima ai pennoni piantati nei giardini: italiane di … Leggi tutto I Cazalet – “Gli anni della leggerezza”, di Elizabeth J. Howard (trad. Manuela Francescon)