“La grande cecità” di Amitav Ghosh (trad. di Anna Nadotti e Norman Gobetti)

"In un mondo sostanzialmente alterato, un mondo in cui l'innalzamento del livello dei mari avrà inghiottito le Sundarban e reso inabitabili città come Kolkata, New York e Bangkok, i lettori e i frequentatori di musei si rivolgeranno all'arte e alla letteratura della nostra epoca cercandovi innanzitutto tracce e segni premonitori del mondo alterato che avranno … Leggi tutto “La grande cecità” di Amitav Ghosh (trad. di Anna Nadotti e Norman Gobetti)

“Le persone sensibili sanno dire di no”, di Rolf Sellin

Rimango sempre incredibilmente stupita, dei giri strani che percorrono i libri: ce ne sono alcuni che sembrano non aver voglia di farsi leggere e invece altri restano impressi nella memoria cache di uomini e macchine e se ne escono fuori così, nei momenti in cui meno te lo aspetti. Quando qualche giorno fa Giulio Passerini ha … Leggi tutto “Le persone sensibili sanno dire di no”, di Rolf Sellin

“La guerra invernale nel Tibet”, di Friedrich Dürrenmatt (trad. di Donata Berra)

Intro. Va detto, occorre chiudere subito il cerchio e ringraziare gli amici della Libreria Minimum Fax, che qualche settimana fa tra un twitt e l'altro hanno avuto l'idea di consigliare "La guerra invernale nel Tibet" dello scrittore svizzero-tedesco Friedrich Dürrenmatt (Berna 1921 - Neuchatel 1990). Il racconto, uscito poche settimane fa per Adelphi, in realtà … Leggi tutto “La guerra invernale nel Tibet”, di Friedrich Dürrenmatt (trad. di Donata Berra)

“La lingua geniale”, di Andrea Marcolongo

"La nostra presunta eredità culturale ci è stata dunque generosamente consegnata da un popolo antico che non capiamo, in una lingua antica che non capiamo. Formidabile. E' terribile la condizione di chi non capisce, ma gli è stato detto che deve amare: inizia subito ad odiare" (XI) Ma cos'altro potevate aspettarvi da me, in effetti? … Leggi tutto “La lingua geniale”, di Andrea Marcolongo

“Rosso Marte”, di Giovanni Caprara

"La sera del 30 Ottobre 1938 accadrà un fatto significativo che fa capire come fosse percepito Marte. Dallo studio radiofonico della Columbia Broadcasting System di New York Orson Welles racconta un'incredibile storia: l'arrivo dei marziani sulla Terra" (pag243) Resistere al richiamo seduttivo di questo "pianeta della porta accanto" (pag7) è quasi impossibile adesso più che mai, … Leggi tutto “Rosso Marte”, di Giovanni Caprara

"Città in Fiamme", di Garth Risk Hallberg

“L'albero di Natale sembrava solo e triste nel suo angolo, senza mobili attorno. Ecco lì tutto quello che serve per rendere sgradevole un abete: la luce solare diretta” (pag.119) Due milioni di dollari di anticipo, la vendita dei diritti cinematografici in anteprima, un battage pubblicitario senza precedenti supportato dalle migliaia di copie spedite in anteprima a giornalisti … Leggi tutto "Città in Fiamme", di Garth Risk Hallberg

“The Southern Reach Trilogy”, di Jeff Vandermeer

Avvertenza: data la lunghezza (lettura stimata 13 minuti) il post è stato originariamente pubblicato su @MediumItaliano: ho scelto poi di copiarlo su ADC per facilitare l'utilizzo di Google Translator così come mi hanno richiesto alcuni followers anglofoni. Cliccare qui per essere reindirizzati alla pagina originale - e ai commenti. In cui si cerca di riflettere, tra le altre cose, … Leggi tutto “The Southern Reach Trilogy”, di Jeff Vandermeer