ADC bio (in terza persona)

20150315_131439

Cosa fa

ADC è una delle tante invisibili e silenziose figure che popolano il vario ma non vasto mondo delle CEO’s PA; da più di quindici anni lavora alternativamente nei settori dell’editoria, dei media e della finanza B2B.  E’ un’ex-Pariniana e si è laureata in Statale nel chiostro dei grecisti, perché se sbagliare è umano, perseverare è diabolico. Il resto è su LinkedIn, account info su richiesta.

Chi è

ADC è nata e vive a Milano. Ha passato da poco i quarant’anni e divide casa con un marito e due figli.

Le piacciono i corsi di taglio e cucito perché sua nonna materna era sarta e lavorava in casa i cartamodelli degli stilisti. I bisnonni abitavano in viale Monza, sopra la polleria di famiglia. Il nonno paterno invece faceva l’operaio in Ferrovie e morì giovane mentre la nonna era un’orfana delle Stelline che ritrovò i suoi fratelli grazie all’aiuto di un impiegato delle Poste.

Gira per Milano pianificando tragitti improbabili e lunghissimi che prevedano sempre almeno tre fermate di tram (meglio se su una ’28). Tra le sue poche certezze: le piscine di Milano Sport, l’ATM e le biblioteche comunali.

ADC non è una blogger né una “influencer”: è soltanto una che legge.

Contacts

  • Se volete mandare una email scrivete qui: info@appuntidicarta.it
  • Altrimenti c’è il Twitter: @appuntidicarta
  • Oppure Instagram, su cui ADC pubblica solo Stories (ogni tanto, con periodicità assolutamente  irregolare) 
  • ADC non ha una pagina Facebook